Moody’s lancia l’allarme sulla politica bitcoin di El Salvador

Secondo l’analista di Moody’s Jaime Reusche, il trading governativo in bitcoin è “piuttosto rischioso, in particolare per un governo che ha lottato con pressioni di liquidità in passato”. Il presidente Bukele, che acquista Bitcoin per il paese con denaro pubblico usando il suo telefono, non ha condiviso informazioni chiave pertinenti alle partecipazioni in bitcoin del Paese. Ma, secondo i suoi stessi tweet, ha acquistato almeno 1.391 bitcoin fino ad oggi.

Questi acquisti, secondo i calcoli di Bloomberg all’inizio di questa settimana, hanno perso denaro in El Salvador. Secondo quanto riferito, le partecipazioni totali di bitcoin del Paese costano circa 71 milioni di dollari ad un prezzo medio di 51.056 dollari per bitcoin.

In questo momento, l’obbligazione da 800 milioni di dollari di El Salvador ha anche un rendimento di oltre il 35%, suggerendo che i mercati finanziari hanno pochissima fiducia che il governo salvadoregno sarà mai in grado di ripagare questo debito.

Ciò pone El Salvador in una posizione difficile quando si tratta di accedere ai mercati del debito tradizionali e al mercato obbligazionario estero. “Non so chi comprerà queste obbligazioni, ma sicuramente non saremo noi”, ha detto Kevin Daly, gestore di fondi presso Aberdeen Standard Investments, al Financial Times nel novembre 2021.

Reusche suggerisce che le partecipazioni totali di Bitcoin di El Salvador, per ora, non rappresentano una grave minaccia per gli obblighi finanziari del governo, tuttavia, se Bukele acquista più Bitcoin, tale rischio aumenterà. A luglio, Moody’s ha anche declassato El Salvador a un rating di credito Caa. Le obbligazioni con rating Caa sono “giudicate di scarsa reputazione e soggette a un rischio di credito molto elevato”.

La scorsa settimana, El Salvador ha annunciato che il governo avrebbe inviato circa 20 disegni di legge al Congresso per dare il via al suo regime di obbligazioni bitcoin. Secondo il ministro delle finanze, Alejandro Zelaya, queste obbligazioni “fornirebbero struttura legale e certezza giuridica a tutti coloro che acquistano l’obbligazione bitcoin”. Il governo spera che 1 miliardo di dollari in obbligazioni garantite da bitcoin, che saranno emesse nel 2022, saranno in parte convertite in Bitcoin e parzialmente utilizzate per finanziare le operazioni di mining di bitcoin del Paese.

di Alessandro Crea

martedì 18 Gennaio 2022 16:00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *